Roma da sempre è una meta privilegiata di  pellegrinaggi. Prima ancora  dell’anno giubilare indetto da papa Bonifacio VIII nel 1300, ci si metteva in cammino lungo la via Francigena per arrivare lì dove gli apostoli Pietro e Paolo erano stati  martirizzati e sepolti.
Ancora oggi nella città eterna si possono seguire le tracce del passaggio dei principi degli apostoli e degli altri numerosi martiri. Art-Tur propone itinerari appositamente studiati per i Pellegrini che vorranno venire a Roma con le proprie Parrocchie in occasione del Giubileo del 2025.

Non solo le Basiliche Papali ma anche itinerari studiati per approfondire i temi della Fede attraverso l’Arte.

Speciale Caravaggio

Passeggiata da Santa Maria del Popolo a Sant’Agostino in Campo Marzio fino a San Luigi dei Francesi per ammirare le splendide e celebri tele del grande pittore che con la sua opera ci aiuta ad affrontare i grandi temi della vita, dell’amore, della sofferenza, della Grazia e della Fede. La vocazione di San Matteo, il Martirio di San Matteo, la crocefissione di San Pietro, la vocazione di San Paolo e la Madonna dei Pellegrini sono tesori inestimabili visitabili liberamente e ci permettono di entrare nella spiritualità del Seicento affrontando tematiche sempre attuali. Lungo il percorso, tra i vicoli del

centro storico, ripercorriamo inoltre le vicende di uno dei più grandi e amati pittori della storia.

Non sono previsti ingressi a pagamento. Auricolari necessari.

La devozione a Maria

Si visita la splendida Basilica di Santa Maria Maggiore, fondata, secondo la tradizione, a seguito della miracolosa nevicata d’agosto al tempo di Papa Liberio. Storicamente la nascita della Basilica è invece legata al Concilio di Efeso del 431 nel quale venne riconosciuta la “divina maternità di Maria”. Eccezionali i mosaici del V secolo con le storie dell’Antico Testamento e l’abside decorata da Jacopo Torriti, uno dei più importanti artisti pregiotteschi. La Cappella Paolina conserva la famosa immagine della Madonna Salus Populi Romani oggetto da sempre di grande devozione da parte del popolo romano. Possibilità di accedere al loggiato superiore della facciata dove si ammirano i mosaici del XIII secolo di Filippo Rusuti e agli scavi, con i resti di epoca romana.

Ingresso al loggiato e agli a pagamento. Auricolari necessari.

Sulle Orme di San Paolo

Si visita l’Abbazia delle Tre Fontane, luogo del martirio di San Paolo sulla via Laurentina, nella località Ad Aquas Salvias.  La testa decapitata dell’apostolo Paolo avrebbe compiuto tre balzi in corrispondenza dei quali secondo la tradizioni sarebbero sgorgate tre sorgenti. A seguire si raggiunge la Basilica papale di San Paolo fuori le mura, fondata da Costantino sulla sepoltura di San Paolo. Nella Basilica sono visibili i ritratti di tutti i pontefici  della storia, da Pietro a Papa Francesco. All’interno del complesso, splendidamente conservato nonostante il drammatico incendio del 1823, si può visitare il chiostro medievale, opera di celebri marmorari romani.

Ingresso al Chiostro a pagamento (biglietto ridotto per gruppi). Auricolari obbligatori.

Il Laterano e Santa Croce in Gerusalemme

Si visita la Basilica di San Giovanni in Laterano, la madre di tutte le chiese, sede del vescovo di Roma e quindi Cattedrale. Fondata dall’imperatore Costantino al principio del III secolo in seguito ad un sogno miracoloso dell’imperatore, la Basilica conserva ancora oggi, quasi intatte le immense dimensioni originarie. L’interno si presenta oggi rinnovato dagli interventi di fine Cinquecento nel transetto (storie di Costantino del Cavalier d’Arpino) e del Seicento nelle navate (Borromini). Il grande portale d’ingresso è l’antico portale bronzeo della Curia Romana, trasportato e messo in opera qui per volontà del papa Innocenzo X. A seguire si può raggiungere a piedi la Basilica di Santa Croce in Gerusalemme fondata dalla madre dell’imperatore Costantino al ritorno dalla terra santa. Auricolari obbligatori.

San Pietro e il Vaticano

 Visita della Basilica fondata dall’imperatore Costantino sulla tomba di Pietro in Vaticano. I capolavori del Bernini: il Baldacchino, la cattedra di San Pietro, il monumento funebre di papa Alessandro Chigi. La Pietà di Michelangelo, la statua di culto di San Pietro. Le sacre grotte vaticane dove sono custodite le tombe dei pontefici.

Radioline obbligatorie.

I grandi ordini religiosi: Gesuiti e Domenicani

Santa Maria Sopra Minerva, sede romana dei domenicani, e luogo in cui in cui si venerano i resti di Santa Caterina da Siena, la Chiesa del Gesù che accoglie la tomba del fondatore dell’ordine e la Basilica di Sant’Ignazio.

Radioline  necessarie per la visita interna delle Chiese.

Il papato nel Medioevo

Santo Stefano Rotondo antica chiesa sul colle Celio a pianta centrale del V secolo che riprende il modello del Santo Sepolcro a Gerusalemme. Alle pareti insoliti affreschi controriformistici con martirologio  del Pomarancio.  A piedi si raggiunge la chiesa dei Santi Quattro Coronati, ancora oggi sede delle monache di clausura agostiniane. Celebre l’oratorio di San Silvestro decorato da notevoli affreschi duecenteschi con le storie di papa Silvestro e dell’imperatore Costantino. All’interno del monastero è visitabile uno splendido e raccolto chiostro dal quale si accede alla cappelle di Santa Barbara.

Ingresso all’oratorio di San Silvestro e Chiostro a offerta.

Radioline necessarie

Basilica di San Pietro in Vincoli e passeggiata archeologica

Qui si conservano le catene di San Pietro e  si può ammirare il Mosè di Michelangelo. Colosseo (esterno) passeggiata lungo i Fori Imperiali e Basilica dei SS.Cosma e Damiano.

 

 

Itinerario delle Sette chiese in una giornata

Sulle orme di San Filippo Neri proponiamo un itinerario-pellegrinaggio alle Sette Chiese giubilari: mattina: Santa Croce in Gerusalemme, dove si conservano le reliquie della Santa Croce, San Giovanni in Laterano San Lorenzo fuori le Mura.

Pomeriggio: Catacomba di San Sebastiano (o San Callisto o Santa Domitilla), San Paolo fuori le Mura e Santa Maria Maggiore.

Ricordiamo che l’udienza del Santo Padre si tiene ogni mercoledì mattina e i biglietti di accesso gratuiti, vanno prenotati e ritirati presso la Prefettura.

Tariffe anno 2025

Per informazioni e prenotazioni scrivici una E-mail a: info@arttur.it

oppure chiamaci:

Federica: 335 6525919;

Lara: 339 7138467

www.arttur.it/giubileo2025/