Categoria: news

Oggi vorrei salire sul colle  Palatino. Mi lascio trasportare dall’evocazione della leggenda. Lassù i resti del primo villaggio. Difficile per l’occhio distratto riconoscere i resti delle famose capanne. Istintivamente cerchiamo con gli occhi qualcosa di tangibile. Invece non c’è niente di simile ai resti di un edificio. Erano capanne. Sono rimasti solo buchi di palo e solchi. È divertente raccontare ai bambini come è fatta una capanna, e l’importanza di quella canaletta…come fosse una tenda da montare in un campeggio. E però quelle tracce di vita così antiche ci disorientano. E poi la leggenda. È così radicata alle volte la leggenda nella nostra memoria, nelle nostre sensazioni, che non riusciamo quasi a prescindere da essa. Qui la leggenda diventa storia e la storia leggenda. Districarsi è complicato e forse non voglio farlo. Il mio Romolo ha un volto, quello che ha immaginato il Cavalier d’Arpino nella sala degli Orazi e Curiazi nel Palazzo del Conservatori. Mi viene in mente quel giovanotto alle prese col solco e l’aratro.

E poi mi piace immaginare la vista dal Palatino. Cosa vedeva Romolo affacciandosi dalla sua capanna? Il fiume, l’isola. Niente altro.

Mi sono sentita soddisfatta quando ho pensato che si! Ma certo! L’isola. C’è anche al centro di Parigi o di Berlino. È una specie di ritornello. Ma non è scontato. Aver letto mille volte la storia di Roma, non vale la vista da qui. Da qui non si studia. Da qui si capisce la storia. Ci si sta dentro. Chiunque avesse costruito per primo un villaggio qui sarebbe stato “Romolo”, fondatore di qualcosa di grande.

Dire ai turisti assetati di storie che Romolo è un personaggio della leggenda è sempre imbarazzante. Mi guardano come pensando che allora i libri, la scuola, i professori…ma perché ce lo fanno studiare? A volta presi dallo sconforto alcuni ingenuamente chiedono “ma almeno i sette colli sono veri?”
Allora è meglio comunque parlare di “un fondatore” così la delusione è minore. Ma se per noi Romolo è ancora così importante e carico di significati, cosa doveva essere per i romani? Per Augusto, princeps, fondatore di una nuova Roma e di una nuova età dell’oro, Romolo era un personaggio, un’ idea dalla quale non si poteva prescindere. E allora li, vicino a quelle capanne, lui, il primo imperatore romano, fece costruire la propria casa. In un gioco di simboli e richiami alle origini e tradizioni che saranno la fortuna dell’età augustea.

Oggi dalle terrazze del Palatino il fiume non si vede più, nascosto dagli edifici e dai platani e dal Lungotevere. Ma si gode nel vero senso del termine di una splendida vista.

Bisogna salire attraverso il Ninfeo Farnesiano, passare nel labirinto di siepi del giardino all’italiana, accanto alla tomba a forma di ara di Giacomo Boni, il primo archeologo a scavare qui. E poi ha inizio lo spettacolo di Roma da ogni parte. Un’esperienza da non perdere. Dove perdersi. La sensazione di essere appesi alla storia, alla grandezza, forse semplicemente l’appagante sensazione di capire il concetto di caput mundi!

Federica Carpinelli

Vieni a visitare Roma, da solo, con gli amici, con la tua famiglia. Ti piacerebbe seguire una guida locale per conoscere anche gli aspetti e i luoghi meno “turistici” della città?

Ti proponiamo una novità: il Tour Sharing! Scrivici indicando in quale data sarai a Roma e ti diremo se qualcun altro, con i tuoi stessi interessi, vuole partecipare al tour.

Un modo nuovo per condividere il tour, dividere i costi e…perché no?… socializzare!

Ti consigliamo di contattarci appena sai le date del tuo viaggio così da organizzare al meglio l’esperienza di visita.

Scegli tra i nostri itinerari.

Tariffa: euro 20 a persona. Gruppi di massimo 15 persone. Conferma con gruppo minimo di 6 persone.

 

 

info@arttur.it

Domenica 4 marzo 2018  ore 12.30. Galleria Borghese con ingresso gratuito.

Si visita la Galleria d’arte voluta dal Cardinale Scipione Caffarelli Borghese, Cardinal Nepote di Papa Paolo V.Opere d’arte inestimabili, il Trasporto del Cristo morto di Raffaello, c‍apolavori di Caravaggio, l’Amor sacro e l’Amor profano di Tiziano, Apollo e Dafne di Bernini.

Costo della visita guidata+prenotazione+auricolare+ ingresso (gratuito) euro 15.

Prenotazione obbligatoria a info@arttur.it

Domenica 4 febbraio 2018, visita guidata con ingresso gratuito (prima domenica del mese) a Castel Sant’AngeloAppuntamento ore 9.30 all’ingresso del Castello.
Si visita il Castello che fu mausoleo funebre del grande imperatore Adriano. Trasformato in fortezza, divenne nel Rinascimento la sontuosa residenza dei pontefici. Si visita la camera delle urne degli imperatori,si seguono i camminamenti di ronda, si raggiungono i bastioni, si visitano gli eleganti e preziosissimi interni, si raggiunge la spettacolare terrazza panoramica dell’angelo. Adatto a tutti. Vi ricordiamo che ci sono da salire non pochi scalini, se si vuole raggiungere la terrazza!!!!
Prenotazione a info@arttur.it, oppure per sms al 3356525919 (Federica) o 3397138467 (Lara). Costo della visita guidata euro 7; euro 3 per ragazzi fino a 18 anni; euro 1,50 per bambini fino a 10 anni

Domenica 28 gennaio 2018, appuntamento ore 8.30 in piazza Risorgimento angolo con via Leone IV presso la ex Libreria Maraldi per visitare i Musei Vaticani con ingresso gratuito.
La visita terminerà verso le 12.30 in Cappella Sistina con la possibilità di raggiungere, al termine della visita guidata, la Basilica di San Pietro oppure rimanere nei Musei oppure uscire.
Il Costo della visita guidata comprensivo degli auricolari obbligatori è di euro 12 per gli adulti e 6 per i ragazzi fino a 18 anni 
La prenotazione è obbligatoria a info@arttur.it oppure per sms al 3356525919 (Federica) o 3397138467 (Lara) indicando in quanti si intende partecipare e quanti adulti e quanti ragazzi. Va effettuata entro il 27 gennaio mattina.

Domenica 21 gennaio 2018 – ore 10.30 – appuntamento in Piazza di Porta Capena presso l’ingresso all’area archeologica.

Il Circo Massimo dopo la conclusione delle recenti indagini archeologiche.

Si visitano le gallerie con resti delle latrine romane, resti di botteghe, di una strada basolata fino a raggiungere una splendida terrazza panoramica.
Costo del Biglietto euro 5 non residenti a Roma (4 ridotto); euro 4 residenti a Roma (3 ridotto). Costo della Visita guidata euro 7; euro 3 per ragazzi fino a 18 anni; euro 1.50 per bambini fino a 10 anni.

Prenotazione a info@arttur.it oppure a 3356525919 (Federica) o 3397138467 (Lara)

Domenica 14 gennaio, ore 10.30, appuntamento in via della Lungara 230. Visiteremo la Villa della Farnesina, una delle più nobili e armoniose realizzazioni del Rinascimento italiano. Nei sobri progetti concepiti dall’architetto Baldassarre Peruzzi si inserisce il ricco programma decorativo degli interni realizzato da sommi maestri come Raffaello, Sebastiano del Piombo, il Sodoma e lo stesso Peruzzi.
Costo del Biglietto euro 6 dai 18 anni ai 65 anni; euro 5 dai 14 ai 18 anni e dai 65 anni; euro 3 dai 10 ai 14 anni; gratuito fino a 10 anni. Costo della Visita guidata euro 7; euro 3 per ragazzi fino a 18 anni;  euro 1.50 per bambini fino a 10 anni
Appuntamento in via della Lungara 230 ore 10.30; prenotazione obbligatoria a info@arttur.it oppure per sms a 3356525919 (Federica) o 3397138467 (Lara).

Domenica 3 dicembre ore 10.00– appuntamento in via IV Novembre davanti all’ingresso dei Mercati di Traiano.

Proponiamo la visita ai Mercati di Traiano approfittando della gratuità valida per i residenti a Roma.

Il complessa traianeo, progettato dal geniale architetto Apollodoro di Damasco. Si passeggia sull’antica via Biberatica fino al giardino della Torre delle Milizie e alle terrazze panoramiche, si scende fino all’esedra del Foro di Traiano. All’interno delle originali grandiose architetture si trova il Museo dei Fori Imperiali e una grande mostra sull’Imperatore. Da non perdere.

Prenotazione obbligatoria a info@arttur.it o per sms a Federica (3356525919) o Lara (3397138467). Costo della visita guidata euro 7 ; ragazzi fino a 18 anni euro 3; bambini fino a 10 anni euro 1,50

ingresso gratuito per i residenti a Roma (per i non residenti euro 11)

Alla scoperta dei capolavori del Barocco romano: si visita la celebre cappella Cornaro in Santa Maria della Vittoria dove il Bernini trovò la sua rivincita professionale in un periodo di difficili rapporti col pontefice. La passeggiata prosegue per visitare il capolavoro di Borromini a San Carlino alle 4 fontane e la  berniniana chiesa di Sant’Andrea al Quirinale.

Appuntamento ore 10.00 davanti alla Chiesa di Santa Maria della Vittoria.

Non sono previsti ingressi a pagamento.

Costo della visita guidata:  euro 7

Ragazzi fino a 18 anni : euro 3 

Bambini fino a 10 anni: euro 1.5

Prenotazione obbligatoria per e -mail a info@arttur.it o per sms a 3356525919 (Federica) o al 3397138467 (Lara)

DOMENICA 5 NOVEMBRE 2017

 AL MUSEO NAZIONALE ROMANO DI PALAZZO MASSIMO

APPUNTAMENTO IN PIAZZA DEI CINQUECENTO 67
ORE 10.00
DOMENICA GRATUITA  – INGRESSO LIBERO 

Nei quattro piani del’ottocentesco palazzo, sculture, affreschi, mosaici, monete e opere di oreficeria documentano l´evoluzione della cultura artistica romana dall’età tardo-repubblicana all’età tardo-antica, attraverso un itinerario unico nel quale rivivono la storia, i miti e la vita quotidiana di Roma.

Il Pugile in bronzo, l’Augusto della via Labicana, il Discobolo Lancellotti, gli ornamenti bronzei delle Navi di Nemi e gli splendidi affreschi della Villa di Livia sono solo alcuni dei capolavori che avremo modo di ammirare.
Imperdibile e adatta a tutti.
Costo della visita guidata euro 7; ragazzi fino a 18 anni euro 3
Bambini fino a 10 anni euro 1.50

Ingresso gratuito (ultima domenica del mese) – Prenotazione obbligatoria a info@arttur.it – oppure per sms a Federica 3356525919 o Lara 3397138467,  indicando in quanti intendete partecipare (specificando quanti adulti e quanti ragazzi)